GIPSY*LOVERS
SUSTAINABLE ECO-CONSCIOUS HOST AND TRAVELLERS
SOUL FOOD_LA RIVOLUZIONE OGNI GIORNO

logonuovo-e1366964143852Il 24, 25 e 26 maggio 2013  si rinnova a Roma l’appuntamento con il Festival SoulFood, il progetto ideato da donpasta e realizzato insieme all’associazione Terreni Fertili, giunto quest’anno alla sua sesta edizione. Il cibo dell’anima ma anche l’anima del cibo, la voglia di stare bene insieme, fare insieme e insieme fare festa, saranno le chiavi di lettura di un festival ancora una volta profondamente nomade e innamorato di mescolanze e meticciato e che è sempre più convinto che la chiave di volta sia nella RIVOLUZIONE DI OGNI GIORNO.

footer1

Si parte la sera di venerdì 24 maggio con le Cene Carbonare. “Cuochi per passione”, che siano esperti o artisti, scienziati o “cialtroni”, scrittori o lettori, sazieranno l’appetito e la parola attorno ad una tavola imbandita in case private messe a disposizione dall’affetto di menti e stomaci illuminati: la tavola imbandita rappresenta il primo luogo in cui si costruisce una società. E in una società che tende a demolirsi, SoulFood prova piccoli esperimenti di ricostruzione e di resistenza attraverso le Cene Carbonare. Anno dopo anno, persone che non si conoscono si incontrano e condividono passione, impegno, cibo genuino in abitazioni private e rigorosamente segrete fino al giorno prima della cena. Ecco le Cene Carbonare di quest’anno (clicca qui, per tutte le info su come partecipare):

Carbonari sotto il mare
Io ci muoviamo
Più cozze meno I(l)va
Semi di resistenza contadina
Vite Periferiche
Mani nella terra, Co.R.Ag.Gio!
Storie di Caporalato e Nok
Libera tavola: mangiamoci le mafie!

Ecco la Cena Carbonara di quest’anno dove partecipiamo noi, il luogo è segreto fino al giorno stesso, la  Zona è ROMA- San Giovanni:

“Semi di resistenza contadina”

L’energia e la bellezza di un piccolo gruppo di agricoltori dell’Alta Irpinia dai fornelli alla tavola, tra storie di resistenza contadina, agricoltura naturale e tradizioni popolari. Quando anche i semi, il cuore di quello che coltiviamo e mangiamo, rischiano di diventare un brevetto, è necessario resistere.

L’accoglienza rurale Terra e Libertà è un progetto pilota di sostenibilità ambientale che si occupa di agricoltura naturale, tradizioni popolari e resistenza contadina. In Alta Irpinia Terra e Libertà coltiva ortaggi, cereali e frutta di antiche varietà, noci castagne e nocelle, produce pasta artigianale, pane, pizze e prodotti da forno a lievitazione naturale, selezionando e rigenerando antiche varietà di semi;

 Senem Sonmez, Gianpietro “Jah*Paz”, Massimo Romaniello,  cucinano – in uno spazio di resistenza romana – solo prodotti genuini, freschi e di stagione, coltivati da loro stessi con metodi di agricoltura naturale.

LOGO SOUL FOOD

Per la seconda giornata, quella di sabato 25 maggio, ancora una volta il tentativo sarà ridefinire i rapporti e le relazioni tra le persone e ridefinire i modi di vivere almeno in una piccola parte di questa complessa metropoli che è Roma. Nel suo profondo essere nomade SoulFood, attraverso la pratica dell’incontro e della costruzione condivisa, toccherà quest’anno San Lorenzo insieme ad una realtà rivoluzionaria e già radicata nella storia recente di questo territorio: lo spazio liberato del Nuovo Cinema Palazzo. La giornata sarà organizzata come una festa di quartiere. Il via alle 18,30 con un’azione di Guerrilla Gardening all’aperto per i più piccoli ma non solo, tutti con le mani giù per terra! Si prosegue con aperitivi e fritti, accompagnati dai ritmi dei batà afro-cubani di Umberto La Pelicula (Mocobo) e dai dj di U-FM webradio che insieme a Massimiliano Troiani torneranno per farci scatenare subito dopo la conclusione della Cena-Spettacolo IL CIBO COME METAFORA DELLA RIVOLUZIONE DI OGNI GIORNO. Una grandissima tavolata, una festa, come fosse uno sposalizio, che vedrà la presenza di numerosi ospiti.

 

Infine, domenica 26 maggio, a partire dalle 16 fino a notte, appuntamento nel giardino del Circolo degli Artisti che si trasformerà in un mercato a cielo aperto, una casbah, in cui incontrare produttori e le loro storie: miele, olio, pane, formaggi, spezie, torte rustiche anche vegane, frullati e centrifugati, cosmesi naturale, persino un laboratorio solidale di sartoria e ritroveremo anche gli amici di Barikama e il loro yogurt biologico. Insomma, un’ottima occasione per fare la spesa e regalarsi momenti di vivere sano, dove pagare il giusto per un aperitivo con prodotti gastronomici locali e di prima qualità.

 

Tra gli appuntamenti del primo pomeriggio da non perdere Kidchen: portate mattarello e grembiule per il laboratorio di tagliatelle con donpasta. Con le mani immerse in una montagna di uova e farina sarà uno spasso, e non solo per i più piccoli. E ancora: il laboratorio di pasta madre, come fare le conserve, come si può trasformare una vecchia bicicletta in una bicicletta elettrica, cos’è l’agricoltura sinergica? Un percorso fluido accompagnato dalla musica delle Stacchi a Spillo fino all’aperitivo e alla cena, quando i carboni saranno arsi al punto giusto per dare il via alla braciolata biologica. Prima di salutarci, per chi ha ancora fame, in sala è servito il «cooking dj-set» di donpasta e lo sfrigolio di un soffritto suggellerà la giornata conclusiva di questa nuova edizione SoulFood.

QUI TUTTE LE INFO

Leave a Reply