GIPSY*LOVERS
SUSTAINABLE ECO-CONSCIOUS HOST AND TRAVELLERS
LET’S CULTIVATE DIVERSITY!

header-LCD-20131

ACCOGLIENZA BULGARI CAMERE CAMPI E BIMBI CAMPI FLORIDDIA CAMPI FLORIDDIA 2 CAMPO ORIZZONTE CARLETTO & SENEM FORNO FLORIDDIA CHEF! CLAUDIO MULINO FLORIDDIA DAVIDE TEATRO EMILIANO TEATRO FRANCESCO FRISA TAGLIATA FRISE 1 FRISE TAGLIO GIOVANNI E DAVIDE TEATRO  GRUPPO PROF CAMPO CATALOGO IMMAGINE IO CLAUDIO SENEM NICOLAS IO FORNO IO FORNO 1 IO LAB MANI 2 LAB MANI LAB NICOLAS NICOLAS CARLETTO ED ALTRI NICOLAS E CARLETTO NICOLAS FRANC DAFNE ORGANIZZAZIONE AL CAMPO PETER PANE R4 RBOCCI LA MI BIONDA RICCARDO CAMPO FRONTE RICCARDO CAMPO SPALLE ROSARIO NICOLAS CRISTIAN RUDERE FLORIDDIA SALVATORE CECCARELLI E ROSARIO FLORIDDIA CAMPO CATALOGO SALVATORE CECCARELLI E ROSARIO FLORIDDIA CAMPO CATALOGO BN SENEM CAMPO CATALOGO SENEM CARLETTO LAETITIA TEATRO SPIGA 2 CAMPO SPIGA CAMPO SPIGA LUMACA SVILEN TAVOLAO DEL PANE 1 TAVOLO DEL PANE 2 NICOLAS & FRANCOIS TAVOLO DELLA FRESELLA TAVOLO DELLA FRESELLA A COLORI TEATRO CONTADINO 1 VIALE CIPRESSI FLORIDDIA ZONA TEATRO

cliccando QUI il video LCD

cliccando QUI il video del TEATRO CONTADINO

cliccando QUI il video di Alessandra Cianelli “La ninna nanna del contadino fornaio” con noi  ad animare alcuni dei laboratori per la Rete Semi Rurali al

secondo incontro internazionale di scambio di conoscenze e pratiche sulla coltivazione e trasformazione dei cereali

SENA TAGLIAFRISASENA SVILEN BIMBISENA SUNMOONSENA LAETITIA DAFNESARACENO LAETITIAPOLONICUMPETER PANEMONOCOCCONICHOLASLA PAGLIETTAIOMIKROFONIO SENA OGGETTIIO SENA LAETITIAELYDAFNEBULGARA IN TOSCANA

http://cultivatediversity.org/wp-content/uploads/2013/03/LABORATORI_LCD_ver6.png

LCD 2013 RSR Incontro Annuale-1

LCD_elenco_campo_catalogo_per_sito(1)

brochure LCD_it

brochure LCD_en

volantino LCD semente-1

Liberiamo la diversità! 2013

Il campo catalogo a cui abbiamo contribuito è stato seminato nei giorni 23-24 e 26 Novembre 2012; è diviso in sezioni di parcelle pensate per facilitare e riempire di significato le visite che speriamo possano essere numerose.

Il campo catalogo accoglie: 62 parcelle che raccontano la storia del miglioramento genetico del frumento tenero, 37 parcelle che raccontano la storia del miglioramento genetico del frumento duro, sezioni dedicate al frumento coltivato da agricoltori spagnoli, francesi, italiani, romeni e greci, una collezione proveniente dalla Germania e conservata da Oriana Porfiri, una sezione dedicata ai farri e una dedicata al Tr. Turanicum.

In tutto circa 150 accessioni composte soprattutto da varietà locali o di antica costituzione.

Una sezione, in fase di semina, ospiterà una collezione di orzi nudi pervenutaci da ICARDA (Siria).
Infine, è in fase di completamento un campo catalogo che ospita le prove sperimentali di progetti di ricerca sul miglioramento partecipativo e sul miglioramento di varietà di antica costituzione.

http://cultivatediversity.org/wp-content/uploads/2013/03/Campa-catalogo-LCD-2013-1024x255.jpg

http://cultivatediversity.org/wp-content/uploads/2013/04/LCD_elenco_campo_catalogo_per_sito.jpg

Firenze – Coltivare la diversità, perché un patrimonio di saperi, conoscenze e varietà non venga disperso. È questo l’obiettivo del ciclo di iniziative in programma dal 12 al 15 giugno presso l’Azienda agricola biologica Floriddia a Peccioli in provincia di Pisa.

Rete Semi Rurali organizza Coltiviamo la diversità!

Un’occasione unica per tutti coloro che lavorano nel campo dell’agricoltura biologica o a basso input, ma anche per chi vuole saperne di più sui prodotti che finiscono ogni giorno sulle nostre tavole e sulle alternative possibili. A darsi appuntamento, a Peccioli, saranno agricoltori, artigiani panificatori e pastai, e ricercatori di tutta Europa. A disposizione dei partecipanti, ci sarà un immenso campo-catalogo, diviso in più di 200 parcelle da 3 metri quadri l’una, che ospiteranno frumento duro e tenero, ma anche farro e altri cereali. Si tratta di varietà locali, di antica costituzione e nuove popolazioni. Le varietà di cereali ospitate nel campo sono arrivate a Peccioli lo scorso autunno: per tutti questi mesi sono stati accudite con cura e adesso che hanno dato i loro frutti, saranno al centro dell’attenzione durante l’incontro. Il campo è organizzato seguendo diversi criteri: è prevista una parte storica, che racconta la storia del miglioramento genetico del frumento tenero e di quello duro. Ma c’è anche una parte riservata al futuro che illustra le prove sperimentali del progetto di ricerca europeo sul miglioramento genetico partecipativo (SOLIBAM) e del lavoro fatto insieme ai ricercatori dell’Università di Firenze e Pisa. Il campo permetterà anche di compiere un affascinante viaggio in Europa, con sezioni dedicate al frumento coltivato da agricoltori spagnoli, francesi, italiani, romeni e appartenenti alle associazioni della rete europea Liberiamo La Diversità!. Tra le curiosità, una collezione di orzi nudi arrivata dall’Icarda, in Siria. L’incontro sarà diviso in due parti: dal 12 al 14 giugno, 120 partecipanti provenienti da tutta Europa si confronteranno all’interno di laboratori tematici osservando sul campo le varietà che trasformano. Il 15 giugno, invece, è prevista una giornata aperta al pubblico: sarà possibile assaggiare i pani e le paste prodotte, partecipare ad alcuni laboratori di trasformazione e toccare con mano la diversità coltivata nel campo catalogo. Il calendario, in via di definizione, è ricco di appuntamenti: ogni giorno, saranno allestiti 3 laboratori tematici non stop (uno sul pane, uno sulla pasta, uno sulla trasformazione di altri cereali) che si alterneranno con le visite in campo e agli spazi di approfondimento guidati da esperti (agricoltori, professori e ricercatori). Tutti i partecipanti potranno seguire una o più iniziative, con l’obiettivo di condividere le proprie esperienze. Per la serata del 14, poi, è in programma una festa, aperta anche a coloro che arriveranno per prendere parte solo alla giornata conclusiva. Per il 15, infine, saranno riproposti alcuni laboratori, alcune visite in campo ed alcuni interventi con linguaggio più divulgativo.

Tutte le informazioni per prendere parte all’iniziativa si trovano sul sito www.cultivatediversity.org

Per la giornata del 15, l’ingresso sarà libero, ma sarà gradita una conferma della partecipazione contattando info@semirurali.net

Leave a Reply