GIPSY*LOVERS
SUSTAINABLE ECO-CONSCIOUS HOST AND TRAVELLERS
Canapa, la pianta che protegge

La semina a mano che abbiamo fatto a San Francesco

CANAPA2 SAN FRANCESCOCANAPA 3 SAN FRANCESCOCANAPA 4 SAN FRANCESCOCANAPA1 SAN FRANCESCO

(CANAPA SATIVA “FUTURA” foto del 19/05/2013  – Irpinia – un mese e 3 giorni dopo la semina)

SEMI CANAPA FUTURA 2013 1CAMPO SAN FRANCESCO X CANAPA

(SEMI CANAPA SATIVA BIO “FUTURA” e Campo  pronto per la semina 16/04/2013 )

Sulle volte affrescate dei portici di viale dell’Indipendenza a Bologna c’è una scritta: Panis vita, vinum laetizia, canabis protectio”, racconta Cesare Quaglia, membro del Direttivo di Assocanapa.

“Se il pane dà nutrimento e il vino la gioia, la canapa dà protezione. Una protezione esogena ed endogena.

http://www.canapuglia.it/wp-content/uploads/2013/03/SlideCanapa1.jpg

VANTAGGI AMBIENTALI DIRETTI E INDIRETTI

La coltivazione della Canapa non necessita di trattamenti chimici come pesticidi o diserbanti. (Ranalli, 1999; Amaducci et al., 2002)

Trattasi di una coltura “da rotazione”. La Canapa rigenera il terreno rendendolo più fertile grazie alle proprietà rinettanti (riduzione delle infestanti) e grazie al suo apparato radicale, che lavora il terreno in profondità (fino a 2 metri) lasciandolo  in ottime condizioni per la coltura successiva (vedi i cd. Fagioli casertani) (Venturi et Amaducci, 1999, Gorchs et al., 2000)

 Cresce velocemente (fino a 10 cm al dì) per cui non c’è alcun bisogno di utilizzare diserbanti. Inoltre, grazie alle sostanze allelopatiche contenute nelle foglie, si riduce la crescita di specie infestanti. ( Berger, 1969; Lotz et al., 1991)

Contribuisce a mitigare i cambiamenti climatici. Il risultato di uno studio effettuato presso l’Università di Edinburgo evidenzia la capacità della Canapa di sequestrare Co2 nel suolo che ha un potenziale notevole rispetto al sequestro nella biomassa. (Bertelli, 2010)

http://www.genitronsviluppo.com/ecologia/canapa_canapa_sativa_uso_canapa_usare_canapa_assocanapa_canapa_italia_coltivazione_canapa_come_usare_la_canapa_4.jpghttp://digilander.libero.it/trombealvento/vari/canapa102.jpghttp://www.rivaboy.eu/images/FILIPPO/FinaleEmilia/History/Canapa/Canapa5.jpghttp://img169.imageshack.us/img169/7098/canapa20da20macero20est.jpghttp://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/e/e0/Canapa003.jpg/400px-Canapa003.jpgCANAPA

LA CANAPA IN ITALIA

Nel bel Paese fu utilizzata per millenni, nel Canavese in Piemonte vennero ritrovate pipe preistoriche e all’interno di esse sono state riscontrate tracce di fiori della canapa.

La località ai piedi delle alpi piemontesi prende il nome di “Canavese” proprio dalla canapa, e sulla bandiera c’è la sua foglia. Per millenni i nostri antenati si sono vestiti, nutriti, scaldati, hanno pregato, scritto, e si sono curati grazie a questa pianta.
Negli anni ’50 l’Italia era il secondo maggior produttore di canapa al mondo (dietro soltanto all’ Unione Sovietica) con ben centomila ettari coltivati.

La varietà “Carmagnola” forniva la miglior fibra in assoluto, e le rese unitarie per ettaro erano (e potrebbero ancora essere) maggiori che in ogni altro Paese. Dal 1300, la Marina Inglese comprava dall’ Italia la materia prima per le loro corde e vele riconoscendola da sempre come la migliore sul mercato.

Nel 1914 la provincia di Ferrara produceva 363.000 quintali di canapa, oltre ai 157.000 della provincia di Caserta, i 145.000 della provincia di Bologna e gli 89.000 del napoletano.

http://www.econote.it/wp-content/uploads/2013/05/3551_10201090530854913_1991755751_n.jpgEconote, rivista online dedicata agli appassionati di ecologia, ambiente, consumo critico, ecosostenibilità e non solo, semplici curiosi della materia o persone impegnate concretamente in un miglioramento del nostro mondo e della nostra società, presenta un nuovo approfondimento dal titolo “Speciale Canapa – la canapicoltura per uno sviluppo sostenibile”.

Per gli approfondimenti:

Canapa: la pianta che protegge

Coltivare la canapa: istruzioni per l’uso

SUPERCIBI1Per maggiori info sul contenuto alimentare dei semi di canapa e derivati consultare il dépliant realizzato da Assocanapa

grazie a:

http://www.canapuglia.it/wp-content/themes/SimplePress/images/logocanapuglia.pnghttp://www.canapuglia.it/wp-content/themes/SimplePress/images/foglia.png

 

1 Comment to “Canapa, la pianta che protegge”

  1. Attilio ha detto:

    Evvai di canapa!!! Grandi ragazzi!! un abbraccio a tutti

Leave a Reply